Giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza – 2018

Dibattito tra candidati sindaci – elezioni comunali 2017
Agosto 1, 2021
Voto consapevole – elezioni nazionali 2018
Agosto 1, 2021
In occasione della giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, Reggello Viva ha organizzato l’evento “Scuola consapevole”, per spiegarvi il fine dell’evento vi riportiamo qui le parole della consigliera Cinzia Pandolfi:
-Ieri sera si è svolto #scuolaconsapevole.
Un evento organizzato da Reggello Viva. in occasione della giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, per riflettere su luogo in cui bambini ed adolescenti passano molto del loro tempo: la scuola.
La scuola, anche per questo motivo, ha una grande influenza sulla costruzione delle identità di ogni alunno.
Ci siamo interrogati su quale siano i metodi che ad oggi rispettino meglio i bisogni e i diritti degli studenti, e allo stesso tempo possano fornire loro le competenze e gli strumenti necessari per vivere nell’era della complessità. E nell’era della complessità, dove ogni cosa è interconnessa, compito della scuola non è più solo quello di insegnare a “leggere, scrivere e far di conto”, e nemmeno il ‘solo’ insegnare ad apprendere, come scritto nelle #indicazioninazionali, ha l’onere e l’onore di insegnare ad essere, di insegnare a stare nel mondo.
A fine serata siamo arrivati ad una conclusione: nella scuola è necessaria una rivoluzione culturale. Una rivoluzione culturale nel _modo_ di fare scuola.
Per questo ringrazio Giovanni e Rossano per averci portato in anteprima il documentario #bastacompiti, averci dato la possibilità di riflettere sui carichi di lavoro assegnati a bambini ed adolescenti e ricordato il valore del gioco;
ringrazio Mariagrazia e Daniela per averci presentato il progetto “Scuola Aperta al Mondo” e averci dimostrato che è possibile un alternativa agli ambienti scolastici: il territorio. Fare scuola sul territorio, nel paese in cui si vive, con una stretta collaborazione tra Enti locali, aziende ed associazioni. Qui trovate le loro esperienze, scritte e documentate direttamente dagli alunni: https://3classblog.wordpress.com/ ;
ringrazio Marta per aver narrato con passione il suo essere insegnante e averci testimoniato che anche nella scuola secondaria è possibile un cambio di rotta. Prima di tante nozioni si dovrebbe imparare ad essere umani, ad abbracciarsi, a confrontarsi… il teatro, la danza, la musica sono discipline che promuovono lo sviluppo olistico delle persone e dovrebbero essere praticate in ogni scuola d’Italia.
“Da un lato ciò che accade nel mondo influenza la vita di ogni persona; dall’altra ogni persona tiene nelle sue stesse mani una responsabilità unica e singolare nei confronti del futuro dell’umanità. L’elaborazione dei saperi necessari per comprendere l’attuale condizione dell’uomo planetario, è dunque la premessa indispensabile per l’esercizio consapevole di una cittadinanza nazionale, europea e planetaria.”
Indicazioni per il curricolo per la scuola dell’infanzia e per il primo ciclo d’istruzione.
Per una #scuolaconsapevole. Insieme si può.  –